Blefaroplastica

Degenza Tipo di anestesia Effetti
1-2 giorni Locale Ringiovanimento

Cosa è la blefaroplastica?

L’intervento di blefaroplastica (chirurgia delle palpebre) consente, a seconda delle necessità, di asportare e rimodellare la cute in eccesso ed il grasso (le cosiddette “borse”) in eccesso a livello delle palpebre sia superiori che inferiori. L’intervento ha lo scopo di correggere l’aspetto stanco dello sguardo, che spesso è il primo segno dell’invecchiamento del volto.

Nella palpebra superiore vi è spesso, con il passare degli anni, un eccesso cutaneo, che a volte può arrivare ad essere talmente importante da ridurre il campo visivo. Inoltre spesso si associa la presenza di borse di grasso da rimuovere, di solito nella parte interna dell’orbita. Nella palpebra inferiore ciò che di solito è più evidente sono invece le borse di grasso in eccesso, disposte lungo tutta la palpebra. Spesso è presente anche un eccesso cutaneo ed una perdita di tono della pelle di questa area. Il risultato finale consiste generalmente in un aspetto più riposato. L’intervento permette inoltre di migliorare e rendere meno evidenti, ma non eliminare completamente le rughe sull’esterno dell’occhio (le cosiddette zampe di gallina), queste potranno essere meglio trattate con la tossina botulinica. L’intervento non corregge inoltre le “occhiaie”, che dovranno piuttosto essere riempite con un filler o con il grasso, né modifica la pigmentazione spesso presente sulla cute della palpebra inferiore. In alcuni casi l’intervento di blefaroplastica viene combinato con quello di lifting del sopracciglio o di sospensione con fili, per un risultato più naturale.

Intervento di blefaroplastica

L'intervento si esegue comodamente in anestesia locale oppure in sedazione per i pazienti più ansiosi o qualora si prevedano tempi operatori maggiori, ed in genere non richiede degenza post-operatoria. La resezione cutanea è estremamente limitata, ed anche le borse adipose vengono eliminate solo parzialmente. Una volta provveduto a suturare l’incisione , è utile applicare del ghiaccio sugli occhi nell’immediato post-operatorio, e dormire con la testa sollevata nei primi giorni post-operatori. Dopo solo tre giorni potranno essere tolti i punti, ed ovviamente potranno essere visibili per i primi giorni dei segni e del gonfiore post-operatorio.

Il post-operatorio comporta generalmente minimo dolore facilmente gestibile con un normale analgesico. Gonfiore e lividi possono essere più o meno evidenti da paziente a paziente, e si risolvono generalmente in 5-10 giorni, ma possono essere aiutati da un massaggio drenante eseguito da persona esperta. Dopo circa una settimana si può riprendere la vita sociale e lavorativa. Il risultato diviene definitivo dopo 1-2 mesi. Già dopo poco tempo le cicatrici saranno totalmente inapparenti. Il risultato che si ottiene può considerarsi definitivo. L’intervento di blefaroplastica può essere condotto, a seconda delle indicazioni, sulle palpebre superiori, su quelle inferiori o su entrambe contemporaneamente, e può essere realizzato isolatamente od in associazione ad altre procedure.

Effetti blefaroplastica

Con questo intervento si ottiene un notevole ringiovanimento dello sguardo e quindi di tutto il volto. Quindi, al di là della sua apparente semplicità tecnica e del piccolo trauma chirurgico, è uno degli interventi più delicati e precisi che esistano nella chirurgia estetica.

Foto blefaroplastica
Foto effetti della blefaroplastica
Foto intervento di blefaroplastica
Foto blefaroplastica

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi