Biorivitalizzazione

Degenza Tipo di anestesia Effetti
1-2 giorni Locale Ringiovanimento

Cosa è la Biorivitalizzazione?

Con il termine di biostimolazione (oppure biorivitalizzazione, biorigenerazione, biointegrazione, bioristrutturazione, oppure anche mesoterapia facciale, oppure infine “vitamine” o “punturine”) si indica una tecnica iniettiva medica volta a migliorare la qualità della pelle.

La pelle è un organo estremamente complesso, con una composizione cellulare molteplice e varia, che si rinnova in continuazione. Il ciclo di rinnovamento dei tessuti cutanei è di circa 20-30 giorni nei soggetti giovani, ma con il passare del tempo diviene progressivamente più lento, con le cellule fondamentali del tessuto connettivo, i fibroblasti, che perdono capacità di produrre le sostanze essenziali della pelle, cioè l’acido ialuronico, il collagene, l’elastina e tutte le altre molecole che la compongono. Inoltre la pelle rappresenta il nostro organo di contatto con l’ambiente esterno e quindi con la radiazione solare (prima causa di invecchiamento cutaneo dopo l’età) e con gli eventuali inquinanti ed è quindi sottoposta a processi di invecchiamento e degenerativi dovuti anche a fattori esterni.

La biostimolazione è quel trattamento medico volto a reintegrare nella pelle quelle sostanze che il nostro organismo non riesce più a produrre in quantità adeguata, come l’acido ialuronico o alcuni aminoacidi. La diminuzione di acido ialuronico nel derma è una delle cause più importanti dell’invecchiamento cutaneo in quanto questa sostanza è in gran parte responsabile dell’idratazione, della capacità riproduttiva dei fibroblasti e della sintesi di collagene. Reintrodurre queste sostanze è come “nutrire” la pelle. La loro reintroduzione deve avvenire però solo per via iniettiva poiché la loro assunzione orale ne provoca la digestione e le rende non più attive nella sede desiderata.

Trattamento Biorivitalizzazione

La somministrazione per via intradermica o sottocutanea di sostanze attive a livello del metabolismo cutaneo può essere quindi paragonata alla assunzione di integratori alimentari, ed è in grado di indurre un rinnovamento rapido ed efficace dell’organo pelle. Questo tipo di trattamento viene di solito inserito in un programma correttivo più ampio che comprende anche l’uso di cosmetici adeguati, l’eventuale uso di peeling chimici o laser e l’eventuale utilizzo di riempitivi iniettabili.

Il trattamento trova quindi la sua indicazione nella prevenzione dell’invecchiamento cutaneo (sia crono- che foto-aging), ma anche come terapia complementare ad un intervento chirurgico o altri trattamenti medico-estetici.

Il prodotto che più comunente utilizziamo è costituito dall’acido ialuronico, sia stabilizzato (Restylane Vital®) che non stabilizzato (Viscoderm®). Si tratta di gel simili a quelli usati come riempitivi ma con caratteristiche chimico-fisiche di maggiore fluidità, che li rendono meno capaci di riempire ma in grado di attrarre fortemente l’acqua, e quindi idratare, stimolare la formazione di nuovo collagene, e contrastare la formazione dei radicali liberi. In buona sostanza quindi rivitalizzare la pelle.

In certi casi vengono iniettati anche i precursori della sintesi dell’acido ialuronico ed alcuni aminoacidi (Jalupro®, Skinko®)che risultano utili per aumentare la sintesi delle proteine essenziali a livello della pelle. I vari prodotti possono essere anche iniettati insieme sotto forma di “cocktail” ed il risultato sarà un miglioramento globale della trama cutanea con recupero di tono, elasticità e compattezza.

Le zone più spesso trattate sono il viso, il collo, il decolleté, e il dorso delle mani, ma tutta la superficie cutanea può essere trattata.

Il trattamento non è efficace però per contrastare un rilassamento di tipo cutaneo-muscolare.

Cosa aspettarsi dopo la Biorivitalizzazione?

I programmi di rivitalizzazione hanno rare controindicazioni e sono utili per tutte le pelli e per qualsiasi fascia di età, infatti si tratta di una metodica sia preventiva che correttiva ed è pertanto utile sia nelle persone giovani come prevenzione dell’invecchiamento dei tessuti, che in età matura (ottima dopo la menopausa) per ritardare e contrastare l’invecchiamento cutaneo.
Il trattamento è costituito da una serie di microiniezioni (le cosiddette “punturine”) diffuse su tutta l’area che si intende trattare. In generale sono necessarie almeno 3–4 sedute secondo un protocollo variabile a seconda delle caratteristiche della pelle (fototipo, età, abitudini di vita, stress ossidativo, etc) e dei prodotti utilizzati. Solo in caso di patologie cutanee (come alcune malattie autoimmunitarie, provata allergia ai principi attivi utilizzati, infezioni della zona da trattare) sarà meglio non eseguire il trattamento.

La procedura determina un lieve fastidio, normalmente ben tollerato, e lascia sulla pelle un leggero arrossamento che sparisce nel giro di qualche ora. Alcuni principi attivi determinano nelle ore successive al trattamento un abbondantissimo richiamo di acqua con conseguente profonda idratazione. Ciò può determinare un certo gonfiore delle zone trattate, che è però normale e non deve preoccupare perché andrà incontro a rapido riassorbimento. Il più comune effetto collaterale è la presenza dei segni delle iniezioni.

La biostimolazione risulta compatibile con l’infiltrazione cutanea dei filler usati per la correzione delle rughe, con i laser, con le luci pulsate o con la chirurgia andando anzi a produrre una sinergia di azione.

Prima e dopo il trattamento è consigliato non esporsi al sole o fare lampade abbronzanti, evitare trattamenti estetici aggressivi (cerette depilatorie), mentre il giorno della seduta è necessario presentarsi al trattamento senza trucco.

La durata dei benefici di questa metodica varia in relazione alla situazione di partenza ed allo stile di vita (sole, fumo, etc), ma in genere sono necessari cicli ripetitivi di trattamento nel corso del tempo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi