Intralipoterapia

Degenza Tipo di anestesia Effetti
1-2 giorni Locale Ringiovanimento

Cosa è l'intralipoterapia?

Le adiposità localizzate sono quelle aree di tessuto adiposo in eccesso che non rispondono alla dieta e residuano come inestetici cuscinetti anche in condizioni di peso ideale (in genere l’addome, il doppio mento, i fianchi, le regioni trocanteriche). Questi accumuli adiposi, quando sono di ridotte dimensioni, possono essere trattati, oltre che con una procedura chirurgica di lipoaspirazione, con alcune metodiche non chirurgiche. Fra queste, quelle che vantano la maggiore esperienza clinica comprovata da studi scientifici sono le tecniche che basano la loro efficacia sull’utilizzo di sostanze in grado di rompere le membrane delle cellule adipose.

I principi attivi utilizzati per la rottura delle cellule adipose sono rappresentati da alcuni sali biliari (già normalmente presenti nel nostro organismo, come per esempio il desossicolato di sodio) dispersi in una soluzione ipotonica. Questi principi attivi sono presenti in un preparato denominato Aqualyx®, messo a punto in Italia, che è autorizzato dagli organismi di controllo a livello europeo per questo tipo di trattamento.

La metodica di infiltrazione dei tessuti viene denominata intralipoterapia, proprio in quanto l’infiltrazione avviene direttamente nel tessuto adiposo sottocutaneo delle aree da trattare, con degli speciali aghi appositamente studiati per minimizzare il fastidio e ridurre il numero di iniezioni. Le aree da infiltrare vengono preventivamente disegnate a paziente in piedi, proprio come si fa in una lipoaspirazione chirurgica, per avere la certezza di andare a distruggere selettivamente le aree di adiposità localizzata.

Trattamento intralipoterapia

Il trattamento richiede non più di 10-15 minuti, è solo appena fastidioso e si esegue in ambulatorio. Dopo il trattamento si osserva una reazione infiammatoria locale caratterizzata da dolorabilità e gonfiore, che tende comunque a ridursi nei giorni successivi. Alla reazione infiammatoria segue una progressiva riduzione del volume e dello spessore della zona trattata che impiega circa due mesi per completarsi, ed è questa la ragione per cui le sedute vengono di norma distanziate di circa due mesi una dall’altra.

Effetti intralipoterapia

In genere i risultati si realizzano con 4-5 sedute. E’ difficile ottenere ulteriori miglioramenti oltre le 6-7 sedute, anche se ovviamente esiste una variabilità di risultati da un paziente all’altro.
Gli effetti collaterali comuni sono legati alla reazione infiammatoria post iniezione, e quindi sono rappresentati dal gonfiore, dal dolore, e dalla sensibilità della parte (che possono durare da qualche giorno a due settimane), mentre non si hanno effetti collaterali generali.

E’ questa una metodica largamente sperimentata in tutto il mondo, alla cui conoscenza il Dr Salti ha contribuito con studi scientifici pubblicati su importanti riviste internazionali, che non sostituisce l’intervento chirurgico, ma è sicuramente un trattamento coadiuvante sia per il mantenimento dei risultati che per il trattamento dei casi di minore entità. E’ necessario sottolineare che i candidati ideali a questo tipo di trattamento sono quei pazienti che presentano una adiposità localizzata in condizioni di normopeso: NON si tratta di un metodo di dimagrimento ed è quindi sostanzialmente inutile nei pazienti sovrappeso, che dovranno soltanto dimagrire con un adeguato regime nutrizionale.

Foto intralipoterapia
Foto intralipoterapia
Foto intralipoterapia
Foto intralipoterapia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi