Trattamento iperidrosi

Degenza Tipo di anestesia Effetti
1-2 giorni Locale Ringiovanimento

Cosa è l'iperidrosi?

La sudorazione è un fenomeno fisiologico naturale indispensabile per mantenere stabile la temperatura corporea; in alcune persone può essere però eccessiva in alcune sedi come le ascelle, le mani, i piedi e la fronte. L’eccesso di sudorazione interessa circa l’ 1% della popolazione e può essere secondario ad altre patologie quali l’ipertiroidismo e l’obesità, ma nella maggioranza dei casi non ha una causa apparente, e si manifesta spesso in seguito a situazioni di particolare stress psicologico o emotività . Si tratta, in questi casi, di un problema di grande impatto sociale e psicologico che può alterare la stabilità emotiva dell’individuo sino a determinarne l’isolamento sociale.

Le zone soggette a iperidrosi producono sudore in quantità abbondantissime con manifestazioni evidenti quali l’aspetto umido, a volte francamente bagnato, della zona interessata, sino ad arrivare ad un vero e proprio gocciolamento. Generalmente per controllarla si usano antitraspiranti o antiodoranti ma il loro effetto è scarso e transitorio.

Trattamento dell'iperidrosi

L’iperidrosi può essere trattata con ottima efficacia utilizzando la tossina botulinica, che agisce bloccando temporaneamente il meccanismo che sta alla base della secrezione del sudore. Il farmaco viene iniettato direttamente nell’area interessata dalla sudorazione eccessiva; le iniezioni sono lievemente fastidiose a livello delle ascelle e della fronte, mentre sono più dolorose a livello palmare e plantare, zone per cui viene eseguita una anestesia preliminare al trattamento. Pur avendo una durata temporanea di circa 6-7 mesi, il farmaco è generalmente efficace con risultati molto soddisfacenti, anche in relazione alle alternative terapeutiche, poche e spesso invasive; per l’iperidrosi ascellare è infatti possibile effettuare un intervento chirurgico di simpaticectomia endoscopica toracica con interruzione definitiva, a livello delle articolazioni costo-vertebrali, dei nervi che trasmettono l’impulso alle ghiandole sudoripare, oppure una dermolipoaspirazione del tessuto sottocutaneo del cavo ascellare, mentre invece per le altre sedi non esistono cure definitive efficaci. Quindi il trattamento con tossina botulinica risulta spesso realmente la vera soluzione del problema e viene eseguito con sempre maggiore frequenza.

Foto trattamento dell'iperidrosi
Foto trattamento dell'iperidrosi
Foto trattamento dell'iperidrosi
Foto trattamento dell'iperidrosi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi