Biorivitalizzazione con plasma ricco di piastrine

Degenza Tipo di anestesia Effetti
1-2 giorni Locale Ringiovanimento

Cosa sono le piastrine?

Le piastrine sono normali costituenti del sangue ricche di una serie di fattori di crescita utili non solo alla coagulazione del sangue stesso, a cui le piastrine sono deputate, ma anche alla successiva rigenerazione del tessuto, per esempio nell’area di una ferita. Le piastrine contengono infatti delle sostanze che permettono l’attivazione funzionale delle cellule dei connettivi, la crescita dei vasi sanguigni e la proliferazione e l’attivazione dei fibroblasti, che sono le cellule cutanee responsabili della produzione di collagene ed acido ialuronico. La possibilità di disporre di concentrati piastrinici permette dunque di iniziare e di attivare quei meccanismi rigenerativi che sono alla base del buon funzionamento del tessuto.

Effetti della biorivitalizzazione con plasma

L’utilizzo dei derivati piastrinici ha una vasta evidenza scientifica ed è utilizzato in molte branche della medicina (odontoiatria, ortopedia, chirurgia plastica, gastroenterologia, etc.) per la rigenerazione dei tessuti. L’introduzione iniettiva con finalità estetica di questi fattori nella pelle determina una attivazione metabolica con effetto quindi di stimolo e ringiovanimento. La biorigenerazione con plasma ricco di piastrine rappresenta quindi un trattamento totalmente biologico e naturale che permette di ripristinare le migliori condizioni vitali della cute, con un conseguente effetto migliorativo sull’’estetica della pelle e un ripristino dei parametri fisiologici cutanei ottimali. Questo trattamento inoltre permette di amplificare l’efficacia e la durata degli altri eventuali trattamenti eseguiti in associazione.

Trattamento biorivitalizzazione con plasma

Il trattamento può essere indicato sia nelle pelli giovani come prevenzione, sia nelle pelli mature come trattamento dell’invecchiamento cutaneo. La procedura viene eseguita, come ogni metodica di biorivitalizzazione, a livello di volto, collo, décolleté, dorso delle mani, addome, braccia e cosce. Trattandosi di un materiale autologo (derivato dal proprio sangue) siamo sicuri di poter escludere qualsiasi possibile forma di reazione allergica o di rigetto e tutti i rischi connessi all’ utilizzo di molecole di natura farmacologica.Il trattamento è totalmente ambulatoriale, non richiede alcuna anestesia e viene eseguito previo prelievo di sangue del paziente, che viene processato in modo tale da ottenere solo il plasma e le piastrine, che possono poi essere reiniettati sotto forma di gel fluido nella cute del paziente stesso. La procedura richiede circa mezzora per la sua esecuzione, che consiste in una serie di microiniezioni eseguite mediante aghi sottilissimi.. Non si tratta di un trattamento con scopo riempitivo ma biorivitalizzante, e si esegue attraverso normalissime iniezioni, come quelle di un qualsiasi trattamento di biostimolazione. È possibile la formazione di un leggero arrossamento o prurito nelle aree trattate. Talvolta possono aversi piccoli lividi, come per qualsiasi altro trattamento iniettivo, ed un leggero gonfiore che scompare di regola nel giro di poche ore. Non esistono effetti collaterali di tipo generale.In genere si eseguono più sedute (ogni mese ma anche più di rado), in cicli che si ripetono annualmente. I risultati divengono apprezzabili progressivamente nel corso dei trattamenti con un progressivo aumento di turgore e compattezza della pelle. L’entità e la durata del risultato sono variabili in base alla situazione di partenza e alle condizioni generali del paziente.I risultati sono quelli di una biostimolazione naturale, e quindi un graduale miglioramento generale della cute in tutti i suoi parametri, estetici e funzionali. La metodica si integra quindi perfettamente con tutte le altre possibili procedure di medicina o chirurgia estetica. Sottoporvisi con regolarità consente di migliorare qualitativamente la pelle, ma non di correggere difetti già esistenti quali rughe, solchi, macchie. di vita, le influenze ormonali. Vi sono dunque, come per qualsiasi altro trattamento medico-chirurgico, risposte individuali, più o meno significative, all’utilizzo del PRP. Un altro interessante uso del plasma ricco di piastrine è quello che si fa applicandolo localmente dopo i trattamenti laser ablativi dove è in grado di determinare una più rapida e migliore guarigione del tessuto sottoposto a resurfacing. Lo stesso meccanismo di azione viene sfruttato quando lo si utilizza dopo l’uso del dermaroller, sempre con lo scopo di rinforzare lo stimolo rigenerativo ed accelare la guarigione.

Foto effetti della biorivitalizzazione con plasma
Foto effetti sulla pelle della biorivitalizzazione con plasma
Foto delle piastrine presenti nel plasma
Foto effetti biorivitalizzazione con plasma ricco di piastrine

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi